header

Magda Negri

header

Questa é Torino.

Questa é Torino.
Questa mattina verso l' ufficio postale di via Giordano Bruno, vicino all ex Moi.. Affollatissimo come sempre..
Una signora sui 70 anni, vestita alla moda ... total black... si sente male.
Quasi svenuta viene stesa a terra in attesa dell' ambulanza.
La soccorre subito, per fortuna, una bellissima dottoressa di colore, che non è africana, ma Cubana.
La signora è assolutamente sola..
Non lascia nomi di parenti o vicini.
Non vuole che nessuno sappia del suo malore.
Ritiene che nessuno possa aiutarla.
Nella gran confusione si sente altissimo il commento, parlato e musicale, di un film che un bimbo guarda imperterrito sul suo telefonino.
Ha 4 anni, è egiziano e il filmato è in arabo.
Il padre lo prega di abbassare l audio ..data la situazione.
Lui imperterrito non lo ascolta.
Le impiegate chiedono al padre di insistere.
Niente da fare ..lui guarda il suo video in arabo e non molla.
Molla rassegnato il padre, lo accarezzo in testa e insisto.
Credo capisca l' italiano, ma mi guarda con uno sguardo di assoluta indifferenza e non molla.
Sarà un giovane italiano piuttosto tosto .. subito o fra una decina di anni.
L'ambulanza porta via la signora, che resterà sola.
La dottoressa cubana l' accompagna con affettuosa sollecitudine..il piccolo egiziano si fa i fatti suoi, nel suo mondo attuale e futuro.

Buon compleanno, Cina!

Vi consiglio di leggere questa struggente lettera di amore - odio di una studentessa cinese da 10 anni negli Stati Uniti.
E' una lettera meravigliosa, al suo paese, la Cina, che fa fatica a riconoscere ma non può rinnegare, sentendosi cinese nel mondo ma non riconoscendosi nella società e nella politica cinese attuale.
Nulla più di questa lettera sintetizza, in modo molto emozionante, il ruolo della Cina oggi, la seconda potenza economica, militare e politica del pianeta....
Una moltitudine di popoli, prima oppressi, diventati un solo popolo - nazione che si sente protagonista nella storia.
Uno straordinario sviluppo economico non accompagnato da nessun sviluppo della democrazia politica...
Uno straordinario consenso conformistico intorno allo stato - partito.
Conclude la lettera "Non posso distogliere lo sguardo da te. Tu sei il mio sangue, la mia immaginazione, lo sceriffo e il giudice, il cacciatore e la preda. Tu sei il Partito che finge di essere un paese e un popolo in cerca di identità. Sei tremila anni di parole e di canzoni, l'ode e la sirena; sette decenni di lotta e di sopravvivenza, di trionfi e di tragedie.
Ti porto sulla mia faccia e nelle sillabe che scandisco quando parlo. Quello che sono è tuo, e viene da te.
Sei dentro di me, anche quando vivo lontana da te.
Possano i miei ricordi essere tuoi testimoni.
Possano le mie parole abbracciarti anche se il mio corpo non può raggiungerti".
di Yangyang Cheng
 
P.S.: ma questo unicum di potenza, di consenso e di ruolo mondiale che è la Cina, potrebbe trovare nei ragazzi di Hong Kong, che non vogliono ritornare a farne parte, secondo gli accordi internazionali, il suo Golia.
 

Riposa in pace caro compagno Olgher

Non sapevo fosse tanto malato
Se ne è andato Olgher, un compagno generoso e un uomo buono.
Si presentava sempre con questo sorriso, ironico..paziente.
Olgher era un uomo per e un uomo con...
Per un obiettivo, un traguardo da realizzare con altri.
L' antropologia del "noi" contro quella dell' "io".
Un esempio!
 

La domenica di Orvieto

Per motivi di treno e coincidenze a Bologna quest' anno devo lasciare il Convegno di Libertà Eguale senza sentire le conclusioni di Tonini.
Mi dispiace perché la seduta domenicale è dedicata al problema del partito e alla sua riforma.
Sono molto soddisfatta del lavoro di quest' anno.
Tantissimi interventi preparati e qualificati.
Un' agenda riformista offerta a tutto il centro sinistra italiano, a tutta la sinistra di governo senza distinzioni di correnti e sciocche divisioni.
Negli anni Libertà Eguale ha conservato la sua caratteristica fondamentale di comunità libera e pensante che unisce persone diverse che si stimano nelle loro diversità.
Consiglio, a chi voglia approfondire i temi economici, lo studio delle slides presentate da Elsa Fornero sulle disuguaglianze nei paesi occidentali e la relazione abbastanza impressionante del prof. Galli, collaboratore di Cottarelli, sul debito pubblico, sui meccanismi dell ESM, sul permanente rischio di ristrutturazione forzosa.
La discussione più propriamente politica si è accesa sulla legge elettorale.
Vinciamo noi maggioritari...
Ma ci sono autorevoli interventi per tentare a medio periodo il proporzionale.
Sul governo il giudizio è che sia una scelta di necessità utile, ma che può rischiare l' impotenza.
C' è voglia di dare una mano ..di accettare la sfida.
Sulla scissione..qualcuno se ne andrà con Renzi..
Ma mi sembra senza molta convinzione.
Un giovane e brillante deputato del collegio estero dice che nasceranno due partiti fratelli.
Vorrei spiegargli che con questa formulazione l'Urss definiva i partiti comunisti dell Est europeo.
E non c' era nessun dubbio su chi aveva il bastone del comando.

http://www.libertaeguale.it/la-sinistra-liberale-il-partito-a-vocazione-maggioritaria-e-gli-altri-soggetti/?fbclid=IwAR3MJ4GwXRGKSx0k7KGZBfu1kiyXjaGwidG3ZuH2ZLO_RAZ8CUNX00_bcDc 

Da oggi siamo tutti un pò più padroni di noi stessi

Un immenso ringraziamento a Cappato e alla Corte Costituzionale, che hanno aperto speranza e dignità a molti malati disperati che chiedono pietà e libera autodeterminazione sulla propria morte.
Non spero in una rapida legge ma, come è stato per la legge 40, credo che sia possibile operare anche solo interpretando il dettato costituzionale
Capisco e rispetto la posizione delle gerarchie cattoliche..
Non capisco la posizione che sembra unitaria delle Associazioni mediche.
Scontato il diritto all'obiezione di coscienza.
Ma l'ispirazione della sentenza della Corte va rispettata.
Conosco molto da vicino questa materia, in concreto e da vicino.
Da oggi siamo tutti un pò più padroni di noi stessi.
Speriamo di non dover importare i medici dalla Svizzera o dall'Olanda per garantire ai cittadini italiani in condizioni estreme una morte degna.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico