header

Magda Negri

header

Consiglio la lettura dell'articolo: Le acrobazie di una doppia maggioranza di Antonio Polito.

Polito ha ragione: Renzi e tutto il PD devono dimostrare ora una maggiore profondità politica.

Basta con la propaganda populista, rimettiamo le cose sulle gambe giuste: il Senato nella sua forma attuale è inadatto per una democrazia governante perché i premi di maggioranza regionale del Senato elettivo con funzioni di voto del bilancio e di fiducia al governo fanno della maggioranza governativa un gioco d’azzardo.

Che cosa ha davvero trattato Renzi con Berlusconi? Nessuno è in grado davvero di dirlo ed è quindi necessario che il dibattito venga parlamentarizzato.

Se Berlusconi si tirerà indietro è sommamente pericoloso e degno di ogni sospetto minacciare di procedere da soli e minacciare il referendum.

È ora della profondità politica: bisogna costringere Forza Italia a continuare sulla base di chiarezza nel dibattito pubblico, se no sarà fin troppo facile per la destra italiana ricordare che nel 2006 furono solo loro a presentare una compiuta riforma costituzionale fondata su riduzione di deputati e senatori, sul Senato, sull’elezione diretta del Premier, sulla devolution - anche se confusa. La sinistra organizzò il rifiuto di quella riforma. Noi riformisti della sinistra insieme al quotidiano di allora Il Riformista organizzammo puntuali proposte alternative al "no".

Adesso Berlusconi fa confusione - ma noi facciamo propaganda.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico