header

Magda Negri

header



Molto giustamente Luciano Violante scrive su L'Unità di ieri una cosa di cui ci eravamo già accorti da tempo, ovvero che le frange violente del movimento presente in Val Susa hanno fatto un salto di qualità: siamo in presenza ormai di gruppi di violenti professionalizzati. Non a caso Perino, leader del movimento, dice che in Val Susa c'è una guerriglia a bassa intensità. Io credo che sia irricevibile la proposta dei sindaci di sospensione del cantiere.

Non è questione di ambientalismo: in Francia, dove pure gli ambientalisti non mancano, sono tutti convinti dell'utilità dell'opera. Siamo ormai in presenza di un'altra dimensione, di un uso politico della vicenda Val Susa.

Vendola dice che non si sente ancora di definire gli elementi estremi della protesta dei "provocatori", mentre quando c'è da bollare come non di sinistra Veltroni non ha esitazioni...

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico