header

Magda Negri

header



Ho valutato l'opportunità di ricandidarmi a queste elezioni politiche. La mia attività parlamentare non è stata lunghissima e con interruzioni: ho fatto complessivamente nove anni in parlamento. Spero che la mia candidatura possa essere utile.

Ritengo che il gruppo parlamentare piemontese debba fare un'offerta politica la più ricca possibile : in piedi ci sono molte aspirazioni politico culturali.

Credo che il processo di riforme che abbiamo avviato con Monti sia un processo molto serio, strutturale, epocale e vada continuato.

La sfida del Partito Democratico di essere un grande partito a vocazione maggioritaria , un partito di governo, ha subito numerosi stop and go, per l'orientamento multiforme dei gruppi dirigenti, ma soprattutto per la durezza della crisi, per cui il PD tende a rispondere più immediatamente alle esigenze dei ceti sociali colpiti, talvolta smarrendo la profondità della sfida riformatrice.
Mi sono candidata perché penso che la passione civile non abbia limiti di età e sono certa di avere ancora l'età per poter fare qualcosa di buono.

Se vorrete votarmi vi ringrazio, se non vorrete votare me, votate comunque una donna che sia politicamente molto autonoma e motivata .

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico