header

Magda Negri

header



Domani ci sarà una direzione del PD importante. All'ordine del giorno le dimissioni del segretario Bersani: io penso che questa decisione debba essere mantenuta. Mi torna alla memoria quello che accadde nel 2001 quando Veltroni si dimise da segretario. La situazione era più tranquilla, andava a fare il sindaco di Roma. Fu creato una sorta di direttorio e così deve avvenire anche oggi. Credo che superato lo shock si possa cominciare a fare una riflessione seria.

La mia opinione è che arriveremo a metà aprile ad una soluzione che era già a portata di mano il 25 febbraio: l'alternativa era o un governo tecnico "del Presidente" o le elezioni. La situazione è ancora quella.

Quello che è accaduto di nuovo e inaspettato è stato lo show penoso del gruppo parlamentare PD: non si deve mai violare il principio di maggioranza. Puoi essere d'accordo o non d'accordo, ma se la maggioranza decide di votare un nome si vota. Dopo si apre magari la vertenza con i capigruppo ma in aula il principio di maggioranza salva il gruppo parlamentare. Ma era già tutto scritto, quindi non è il caso di agitarsi troppo.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico