header

Magda Negri

header

Si chiama populismo..bellezza

Trump sentenzia che i giornali e le televisioni, ma specialmente i giornali sono i nemici del popolo...
Di Maio e Salvini in nome del popolo regalano al paese 3 anni di deficit crescente e di debito che si muoverà di conseguenza.
In nome del popolo di Maio festeggia davanti al parlamento la vittoria su Tria, che si appella troppe volte alla patria ma non si dimette mai, restando a fare l'inutile zimbello.
In nome del popolo Fraccaro vuole abbattere la democrazia parlamentare con l'uso dei referendum su ogni materia..naturalmente diretti e decisi dai 3 compari della "Casaleggio e associati".
In nome del popolo la leader di Afd in Germania accentua la campagna contro il parlamento per la democrazia diretta e di comunità.
Non so se ha fatto un briefing con Fraccaro, ma certo c'è un idem sentire che si spalanca davanti agli occhi e alle intelligenze di chi vuole vedere e capire.
Si chiama populismo..bellezza.
 
 

Ricordando Ruffilli, Biagi, D' Antona...

Ricordando Ruffilli, Biagi, D' Antona ..mi chiedo come é possibile che il Vicepresidente del Consiglio Di Maio usi un linguaggio da cripto - terrorista.
Poi mi tranquillizzo..lui non sa, non conosce la storia del paese che si trova a governare..
 
 

Berlusconi non si illuda.....

Ieri Salvini ha detto a Berlusconi che non si illudesse.
Il matrimonio con Di Maio é fresco, stimolante e pieno di soddisfazioni.
Con il vecchio alleato al più si spartisco le prossime elezioni regionali e la presidenza Rai.
Non poco.
Ma l' hard core dell'operazione politica é altrove.
Oggi sembra che Berlusconi l' abbia capito e ha qualificato l'appello identitario di Forza Italia con un profilo di puro liberalismo contro l' estremismo pauperistico e illiberare dei 5S.
Molto bene..ma ormai è andata.

Forse....

Forse era possibile dal 2012 costruire o riadattare speciali case famiglia per 52 mamme detenute e 62 bambini sotto i 6 anni.
Spostare qualche operatore della pubblica sicurezza, guardie carcerarie..psicologi.
Forse il rapporto con il territorio sarebbe stato più agevole e liberante per i piccoli.
Forse era possibile che una Medea impazzita non decidesse un duplice infanticidio per liberarli.. almeno loro...Forse.

Troppa colpevole distrazione in giro

Grazie al presidente Mattarella, che nel gran clamore della politica italiana ha isolato il tema che tutti considerano secondario...La scuola: dove arrivano tutti i disagi delle famiglie,dove si perpetuano diseguaglianze feroci, dove il gran lavoro degli insegnanti resta estraneo alla considerazione sociale.
La scuola primaria e secondaria, se i dati della mortalità scolastica sono esatti, non ce l'ha fatta in questi 20 anni a reggere la sfida europea e non solo.
Non è questione solo di risorse e di organizzazione.
In una società ossessivamente concentrata su pensioni e reddito, a prescinere dal lavoro, chi..quanti..hanno a cuore la formazione delle nuove generazioni come fondamento di civiltà e di eguaglianza, di opportunità?
Troppa colpevole distrazione in giro.

Si sta scherzando con il fuoco...

Se quello che leggo sui giornali é vero, e rispettando l'outing del renzianissimo Presidente Orfini, mi aspetto ad horas le sue dimissioni.
Se sono parole in libertà mi aspetto le sue scuse.
Da Calenda mi aspetto che non confonda una cena privata con un ufficio politico.
Mi sembra che Zingaretti mantenga finora un profilo di serietà, chiedendo con efficacia l'unica cosa prevista dalla necessità politica e dallo Statuto, che il presidente vuole invece stracciare.
Vale a dire il Congresso..
Ma ho deciso di giudicare l'azione di tutti con molta autonomia, senza affiliazioni preconcette.
Ma così si sta scherzando con il fuoco.
Come scrisse qualche anno fa Iginio Ariemma in un bel libro.. "La casa brucia".
Attenti agli incendiari.

Onorare le vittime....

A 1 mese dal crollo del ponte Morandi...Solo una richiesta...Onorare le vittime.
Riscattare la reputazione del Paese.
Che non finisca come la tragedia del Vajont.
 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico