header

Magda Negri

header

Forse....

Forse era possibile dal 2012 costruire o riadattare speciali case famiglia per 52 mamme detenute e 62 bambini sotto i 6 anni.
Spostare qualche operatore della pubblica sicurezza, guardie carcerarie..psicologi.
Forse il rapporto con il territorio sarebbe stato più agevole e liberante per i piccoli.
Forse era possibile che una Medea impazzita non decidesse un duplice infanticidio per liberarli.. almeno loro...Forse.

Troppa colpevole distrazione in giro

Grazie al presidente Mattarella, che nel gran clamore della politica italiana ha isolato il tema che tutti considerano secondario...La scuola: dove arrivano tutti i disagi delle famiglie,dove si perpetuano diseguaglianze feroci, dove il gran lavoro degli insegnanti resta estraneo alla considerazione sociale.
La scuola primaria e secondaria, se i dati della mortalità scolastica sono esatti, non ce l'ha fatta in questi 20 anni a reggere la sfida europea e non solo.
Non è questione solo di risorse e di organizzazione.
In una società ossessivamente concentrata su pensioni e reddito, a prescinere dal lavoro, chi..quanti..hanno a cuore la formazione delle nuove generazioni come fondamento di civiltà e di eguaglianza, di opportunità?
Troppa colpevole distrazione in giro.

Si sta scherzando con il fuoco...

Se quello che leggo sui giornali é vero, e rispettando l'outing del renzianissimo Presidente Orfini, mi aspetto ad horas le sue dimissioni.
Se sono parole in libertà mi aspetto le sue scuse.
Da Calenda mi aspetto che non confonda una cena privata con un ufficio politico.
Mi sembra che Zingaretti mantenga finora un profilo di serietà, chiedendo con efficacia l'unica cosa prevista dalla necessità politica e dallo Statuto, che il presidente vuole invece stracciare.
Vale a dire il Congresso..
Ma ho deciso di giudicare l'azione di tutti con molta autonomia, senza affiliazioni preconcette.
Ma così si sta scherzando con il fuoco.
Come scrisse qualche anno fa Iginio Ariemma in un bel libro.. "La casa brucia".
Attenti agli incendiari.

Onorare le vittime....

A 1 mese dal crollo del ponte Morandi...Solo una richiesta...Onorare le vittime.
Riscattare la reputazione del Paese.
Che non finisca come la tragedia del Vajont.
 

Congresso al più presto!

Gran fermento nel Pd e nella sinistra.
Ovunque seminari, riflessioni..riunioni.
Renzi ci ha ripensato evidentemente, e dopo un periodo credo per lui doloroso di riflessione non abbastanza autocritica, ha deciso de presenziare nei Festival e specialmente di incalzare Martina, attuale segretario
Dove c'è Martina il giorno dopo arriva Renzi.
Coincidenze.......
Approfitto di tutte queste corali presenze..
Cuperlo, Gentiloni..Martina, Orlando, Renzi e tanti altri seri dirigenti di ogni età, per dire loro che finito il giro dei Festival bisogna fare una sola cosa. Convocare al più presto il Congresso.
Adesso il Congresso.
E' finito il tempo dei seminari e delle pur importanti manifestazioni, ed é arrivato quello del Congresso.
Spero che i nostri segretari insistano nel modo giusto e non si prestino a manovre di ceto politico.
Anzi sono sicura che non lo faranno.

Rassegnata illusione

Oggi al Parlamento europeo incomincia formalmente la campagna elettorale più importante per l'Europa del dopoguerra.
Se i popolari non si spaccheranno e voteranno in blocco il No alle sanzioni a Orban, che ha apertamente sfidato i valori fondanti il senso dell'Unione Europea e difeso la stretta illiberale su giornali e magistratura....
Se tutto questo avverrà e Weber e Berlusconi voteranno a favore di auesto Orban..il segnale è dato per i futuri equilibri politici in Europa.
Un mio caro amico di cultura socialista, con il quale sono in confronto telefonico, sostiene che in questo modo il popolarismo europeo assorbirà e neutralizzerà le spinte della destra populista.
Mi sembra una rassegnata illusione.

Compiti per il dopo festival..

Compiti per il dopo festival..
Chiamparino, in campo insieme a tante giovani e meno giovani forze, riapre una prospettiva per il centro sinistra in Piemonte.
Anche la ristrutturazione del partito deve essere'all altezza della sfida.
Per ora vedo solo un dibattito su nomi, senza alcun progetto politico e anche di modello di partito, e un confuso scomporsi e ricomporsi all'interno delle correnti del passato che ci sta alle spalle.
Se non ci schiodiamo da questo modulo non si fa un passo avanti.
Seconda riflessione.
In Svezia la destra populista cresce ma non sfonda.
Calo grande dei socialdemocratici, ma restano il primo partito.
I moderati assorbono molti voti dell' ultradestra secondo il modulo della Baviera.
Solo in Italia siamo arrivati alla catastrofica alleanza di 2 populismi.
Ecco perché l'Italia é la pupilla carissima a Steve Bennon, l'ideologo della fine dell'Europa, futura terra di conquista dei sovranisti e docile strumento delle nuove grandi potenze.
Capire bene l' eccezionalità negativa della nostra condizione.
Unica risorsa per risalire.

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico