header

Magda Negri

header

Al Centro Pannunzio splendida conversazione di Foietta sulla questione Tav

Oggi al Centro Pannunzio splendida conversazione di Foietta sulle interconnessioni portuali e ferroviarie in Asia e in Europa..all' interno del ragionamento la questione Tav.
Ricco corredo di slides e cifre inconfutabili.
Incontro pregevole ..da ripetere il più possibile in campagna elettorale.
 

Non si sfugge alla Storia, con la esse maiuscola...

Possiamo far finta di non sentir dire che eravamo al piano di sotto a compilare le liste e contare le preferenze...possiamo compitare percentuali, dispiacerci per il no della Bonino - si proprio e specialmente della Bonino- alla lista unitaria per le elezioni europee e perder altro tempo sul conflitto tra socialisti e liberal democratici.....possiamo trastullarci nei mille giochini della politica - politicante in cui non temiamo rivali..
Ma non si sfugge alla Storia, con la esse maiuscola.
Come il soldato che fuggiva, avremo anche noi la nostra Samarcanda.
Alle elezioni europee, quando sarà consumato il dramma della ex imperiale Inghilterra...quando dovremo aver trovato una risposta europea al legittimo espansionismo geopolitico dell' ultimo impero d' Oriente..quando avremo seguito o meno gli appelli di Macron per una comune difesa europea..una comune politica per l'immigrazione..un comune e nuovo modo di stare nell'Alleanza Atlantica..
Ma chi avrebbe mai detto che su queste elezioni europee precipitava tanta parte della storia del mondo?
 
 

Primarie "à la carte"

È passato il tempo .
Ma ad ogni elezione ci troviamo lo stesso problema delle primarie "à la carte".
Non normate e non utilzzabili senza violare le norme della privacy.
Spero che Zingaretti riesca a dipanare il problema...
 

Sulle primarie sono a metà d'accordo con Ceccanti e a metà con Parisi:

con il primo condivido l'idea che le primarie devono essere ormai normate per legge ;

con il secondo ( non vuole la legge ) penso che quando ai verificano cose come a Napoli, bisogna rifare la votazione nei seggi ritenuti inquinati .

Stupisce il clamoroso silenzio del gruppo dirigente nazionale e l'inerzia degli ultimi anni , nell'adeguare il regolamento delle primarie a fronte si innumerevoli problemi e contestazioni.

E ora spunta la Svizzera

La Svizzera, tanto per non perdere tempo, mette sul piatto 11 miliardi di franchi per proporsi come snodo e polo trasportistico nel caso che il bypass TO-Lione non decolli.
In questo caso perdita di ruolo e di valore economico per alcuni poli logistici di Veneto e Lombardia.
Nella geopolitica tutto si tiene..dal trasporto delle merci al ruolo degli stati e delle diplomazie.
Nella paradossale pantomima dell'Italia pentastellata e leghista, pur sempre grande potenza europea..ecco spuntare la piccola Svizzera neutrale e così cash...potrebbe prendersi tutto il bottino.

PERCHÉ LA CRISI NON CI SARÀ

EM.MA in corsivo

di Emanuele Macaluso

PERCHÉ LA CRISI NON CI SARÀ

I giornali di oggi fanno grandi titoli per dire che siamo alla vigilia della crisi di governo a causa dello scontro sulla questione Tav. Se fossi ancora direttore di un quotidiano avrei, invece, titolato così: “Non ci sarà la crisi”. Infatti, basta riflettere sulla qualità delle persone che stanno al governo e anche della qualità dei loro movimenti.

L’avvocato Conte a Palazzo Chigi sembra una persona che ha vinto la Lotteria Italia. Quando gli capiterà mai? Con lui, il Di Maio alla vicepresidenza e con due ministeri di peso, il Lavoro e lo Sviluppo economico. C’è, poi, la folla di ministri, viceministri e sottosegretari, gran parte incompetenti e arroganti. Tutti hanno riempito le stanze di Palazzo Chigi e dei ministeri con consulenti e staff, altamente retribuiti, con centinaia di portaborse che sono attivisti ben pagati del Movimento. Se lo spogliarellista Casalino è addirittura capo dell’ufficio stampa del governo, ci sarebbe da chiedersi: chi sono e cosa sono tutti gli altri? Il M5S si batté per l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti e ha trovato subito il modo di reintrodurlo popolando segreterie, gabinetti e altre stanze di portaborse.

A sua volta Salvini, capo leghista, vice presidente e ministro dell’Interno, non vuole la crisi anche perché deve continuare a spolpare l’elettorato di destra dei Cinque Stelle e dell’ex Cavaliere Berlusconi. Vuole arrivare alle elezioni europee del 26 maggio per sancire, non con i sondaggi ma con i voti, il suo primato nel centrodestra e il surclassamento dei grillini. Così Salvini potrà candidarsi a presidente del centrodestra.

Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, deve aver presente questo quadro e ha poco tempo per presentare ai cittadini italiani una compagine di centrosinistra come alternativa credibile e possibile alla destra. Se non si agisce subito e adeguatamente, le alternative sarebbero sempre tra destra e 5 Stelle: la sfida dei fratelli gemelli per rimettersi possibilmente insieme dato che, ricordiamocelo bene, si vota sempre con il sistema proporzionale. Buon lavoro.

Tanti auguri Barbie!!

Barbie compie 60 anni.
Lei non lo sa, ma é stata molto importante nella vita mia e di Fedra.
Ricordo le domeniche pomeriggio con la sala invasa dalla grande casa rosa di Barbie , sempre più grande e sempre più pericolante..con l'annesso corredo di mobili, recinti, animaletti, amici di Barbie e Ken..
Vestiti per le varie stagioni.
Avevamo un set poderoso di bambole bionde bellissime.
Tutte sparse in giro.
Non una collezione ordinata.
Poi d' improvviso il mondo di Barbie non interessò più a Fedra.
Impacchettammo tutto e lo spedimmo a una bimba sarda che aveva una famiglia simpatica e con pochi mezzi.
Nessun rimpianto.
Solo un mese fa mia figlia mi ha chiesto se avevamo ancora qualche Barbie in cantina...
Nessuna purtroppo.
Ma i babaci no, li abbiamo strenuamente difesi uno ad uno..variamente nascosti negli armadi cassetti..casa di Dubbione...
Tengo anche i più piccoli e i più brutti perché sono i giochi amati di Fedra che é diventata grande e se ne è andata per la sua strada.
Ma la aspettano sempre il re leone, la tigre, tutti i trudini del mondo..il maialone che le aveva regalato Luciana.
Si chiama Piggy e resterà sempre con noi.
 

Buon 8 marzo donne!

Buon 8 Marzo alle mie amiche alle, donne della mia generazione, che hanno aperto la stagione luminosa dei diritti civili, dell 'autodeterminazione e della padronanza di sè; alle giovani come mia figlia che studiano, lavorano o lo cercano con tanta determinazione e serietà, e incontrano una società ingessata e ostile; alle ragazze come Greta, che vogliono dire ai governanti e agli adulti insensibili che l'equilibrio ambientale salverà il mondo....
Buon 8 Marzo alle donne indiane o dei paesi dove un islam radicale le umilia nella loro essenzialità di persone..
Buon 8 Marzo a tutte le generazioni delle donne che verranno.
Niente é stato regalato..niente lo sarà..
Niente é conquistato per sempre.
Questo mostro del femminicidio e della crescente violenza contro le donne, che non avevamo visto formarsi e diffondersi, lo testimoniano.
La libertà femminile troverà sempre ostacoli e deviazioni.
La resistenza deve essere, come sempre, collettiva e individuale.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico