header

Magda Negri

header

Crisi politica in viaggio..

Sul pulmann bellissimo a 2 piani nero lucente che mi porta per pochi giorni in Calabria...
3 signori calabresi, un cuoco, un pensionato dell Gtt e il più giovane, che sembra impiegato, parlano della crisi politica.
Sono informatissimi, specialmente il cuoco, che parla in dialetto strettissimo e ha passato tanti anni in Germania.
Sono preoccupati per la crisi di governo.
"Un governo - dicono - che se avesse tempo farebbe molto per il popolino.
Popolino è un termine molto significativo.
Salvini ha ragione, ma ha sbagliato tempo e modi.
Ma Salvini ha ragione su immigrazione e dintorni.
Perchè dare le case popolari ai marocchini?
Perché la polemica sul crocifisso a scuola?
Rispettino la nostra religione o stiano a casa loro.
Salvini dovrebbe ritirare la mozione contro Conte.
Chi se ne frega di Conte..?!
Quello più giovane dice di aver votato una volta a sinistra, ma è diventata senza palle ed è meglio questo governo.
Pareri controversi sul reddito di cittadinanza, ma c' è troppa gente senza lavoro e non bisogna fare gli schizzinosi.."
Ho praticamente verbalizzato.
Adesso incominciano a criticare la sanità che non funziona..
Ma specialmente sperano che il governo non cada....
Così..per socializzare il pensiero di certuni che non scrivono post su fb.
 

Est Modus

Mi sembra che Zingaretti abbia posto una condizione ragionevole per la gestione della crisi.
Che la crisi si apra formalmente... che l' accordo sia largo.
Non solo con i 5S, e che la base programmatica sia seria.
Ha alzato molto l'asta, ma non c' è altro da fare.
Solo che Zingaretti mi sembra molto isolato, anche e specialmente nella sua maggioranza.
Ma la crisi di Agosto ha rivelato molte cose: tutti sono disposti a tutto pur di non votare.
La democrazia parlamentare lo consente e lo agevola.
Ma EST MODUS.
Sanchez probabilmente tornerà al voto perché l' accordo di Governo con Podemos non prende forma.
In Austria voteranno a fine Settembre..
Qui del Rio copia addirittura il termine "Contratto di governo", di un anno e mezzo, per fondare il rapporto nuovo con i Grillini.
Le elezioni anticipate sono certo un fallimento, ma insieme un rimedio alle crisi dei vari governi.
Ma il parlamentarismo esasperato, che combina e ricombina a tavolino alleanze variabili, può essere un insidia per la natura dei partiti e la loro tenuta.
 
 

Buon Ferragosto!

Quando ero una ragazzina passavo il Ferragosto con tutta la famiglia sui laghi o sui torrenti del Novarese.
Pic nic semplici e molto belli.
Ora c' è qualcosa di antico che ritorna qui in Val Chisone..come paesaggio e frescura.
Io adoro il verde e la campagna.
Ma la mamma è sempre più debole ed è impossibile sottrarsi a un velo di malinconia.
Comunque giorni di felicità per tutti.
 

W Minniti!

Grandissimo Minniti ora su La7 sul programma "InOnda".
Non saprei riassumerlo bene e cercherò di trasmetterlo.
In sintesi:
- il partito di opposizione non può sembrare di aver paura;
- sia la proposta Renzi che quella Bettini gonfiano le vele del nazional populismo di Salvini, di fronte ad un' opposizione che si rinserra nella resistenza parlamentare;
- se Mattarella chiederà un governo di amplissima coalizione ..il Pd valuterà con senso di responsabilità.
NO a qualsiasi rapporto privilegiato Pd/ 5S.

Il trasformismo va al massimo

La proposta di Bettini, di provare un governo di legislatura fino al 2022, è ancora peggiore del governo transitorio di scopo di Renzi - Franceschini.
Aspetto motivazioni politiche e un contratto di governo plausibile.
Il trasformismo va al massimo.
Intanto Salvini unisce il centro destra.
Un vero leader anche se della parte avversa.
 

La prossima campagna elettorale sarà epocale

Nessuno banalizza la difficoltà della prossima campagna elettorale.
Sarà a suo modo epocale .
Come quella del '48.
Non penso di esagerare.
Ci si deve preparare a combattere..ciascuno di noi.
Ad esempio mi sembra di perder tempo già in questi giorni d' estate.
Ma devo fare la care giver, e a tempo pieno, a mia mamma, che è sempre più debole.
C' è chi comprensibilmente vuole allontanare l' amaro calice..giusto .ma in forme tali da regalare a Salvini una prossima vittoria a valanga.
Renzi..E mi pare anche Pisapia, propone oggi sul Corriere di fare un grande governo di tutti, in parlamento, per una finanziaria che eviti l'aumento dell' IVA e tagli il numero dei parlamentari.
Soluzione populista per nascondere la paura di votare.
Renzi arriva a dire che Zingaretti vuole votare per sacrificare i "suoi" eletti.
Quelli renziani.
Ma è lo stesso Renzi che ha condotto una campagna frontale contro questa stessa riforma di Fraccaro?
È lo stesso Renzi che ha sostenuto l' equivalenza assoluta tra il populismo della lega e dei 5S?
Esempio preclaro come per rancore e opportunismo si autodistrugge un dirigente e perda ogni residua credibilità. Spero che non trovi seguaci.
 

Pieni poteri

Ho dormito molto poco e tenuto la televisione accesa per seguire la situazione.
Sento adesso, a lato del comizio di Pescara, che Salvini scarica tutti i potenziali alleati e chiede agli italiani "pieni poteri".
Sfida massima.
Situazione assolutamente nuova.
Zingaretti ha risposto bene e Prodi ha rafforzato la proposta del fronte democratico con l' auspicio di un leader che unisca un centrosinistra con troppi solisti.
Non so se ci sarà tempo per primarie di vario tipo.
Adesso bisogna correre.
Temo per una finanziaria anticipata e confusa.. lo spread che riesplode.
Salvini vuole portare l'Italia fuori dall' Europa, non potendo per ora portarla fuori dall' euro, e vuole sostanzialmente cambiarne la collocazione geopolitica.
Anche per questo la sfida è massima.
 
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico