header

Magda Negri

header

Soleimani, l'uomo più potente del Medio Oriente che voleva "punire" l'America

Quando, verso le 5 di mattina, ho visto il titolone urlato da Repubblica in rassegna stampa di RaiNews24 "Guerre Stellari", non ho fatto caso al titolo completo M5S ..
Guerre stellari, e ho pensato subito al conflitto Usa - Iran innestato dall'uccisione del generale Soleimani, popolare leader iraniano.. eroe di guerra, veicolo dell' influenza sciita sul governo attuale di Bagdad.
I democratici americani... e non solo per esigenze elettorali.. parlano di bomba in una polveriera.
Sarà che la nostra politica italiana ed europea si consuma con stanchezza e ripetitività... con il faticoso orizzonte di tutelare il livello delle nostre democrazie e il benessere dei nostri popoli..
Ma sento che, come europei, veniamo meno ai nostri compiti storici ed attuali.
Stiamo diventando nani politici... mentre il parlamento turco vota l' intervento armato in Libia e si rischia una paradossale simil guerra Usa - Iran.

La sfida del Pd e un bilancio su Italia viva. Capodanno, provochiamo!

Pare di capire che Zingaretti convocherà un congresso straordinario dopo tutto quello che è accaduto, dall'estate 2019 in poi, la nascita del governo giallo rosso, le discussioni in corso sulla nuova legge elettorale, il bipolarismo, il ruolo e l'agenda del Pd.
Propongo all'attenzione di tutti questa bella riflessione di Andrea Romano, purtroppo confinata solo nel settore "lettere" de IlFoglio sulla negatività delle pasrallele scissioni di Bersani e D'Alema da una parte e Renzi dall'altra, che hanno indebolito il Pd.
Però ilm Pd resta baluardo fondamentale contro la destra antieuropeista, tenace ormai nel tessuto italiano.
Diversamente da Romano io non credo che queste due scissioni saranno ricomponibili a breve in un Pd largo, plurale, ma unitario.
Quando è rorra è rotta.
Ciò nondimeno apprezzo lo spirito dell'autore e credo che le sue tesi meritino una discussione.

https://www.ilfoglio.it/lettere/2019/12/31/news/la-sfida-del-pd-e-un-bilancio-su-italia-viva-capodanno-provochiamo-294475/ 

Buon 2020 con Bartolo!

Buon 2020 con Bartolo, che chiamerò Bart!
Micione di 5 anni, del gattile di Moncalieri, già profugo del canile di Via Germagnano... un pò handicappato perchè mutilato di parte della zampa anteriore destra.
Bellissimo, dolce e simpatico.
Chi è vissuto sempre con i gatti non può superare le lunghe crisi di astinenza.
Adesso è nascosto da qualche parte, ma ha già mangiato e prima o poi uscirà....
Straordinaria capacità mimetica dei gatti: è un gattone di 5 kg ma non riesco a trovarlo!
 
Per gli umani invece, non necessariamente gattofili, consiglio per la fine dell' anno, la lettura di Zigmund Bauman "Cecità Morale", che indaga il nostro tempo da grande sociologo e da grande pensatore, passando dall'alta teoria all'analisi della pubblicità, degli spot televisivi, degli sms, dei commenti Fb ecc..
 
Non per fare conclusioni certe, ma per indicare linee di ricerca, cito da pag. 15:
"Per riconquistare la nostra sensibilità in questi tempi oscuri, occorre riscoprire la dignità e la sostanziale inconoscibilità dell'essere umano, non solo dei grandi del mondo, ma anche della folla delle comparse, dell'individuo in senso statistico, delle masse, dell'elettorato, dell'uomo della strada, delle brave persone, in tutte quelle costruzioni autoillusorie dei tecnocrati, che si dicono amici della democrazia e contrabbandano l'idea che delle persone e dei loro bisogni sappiamo già tutto ciò che c'è da sapere, e che per definirlo e spiegarlo in modo esauriente bastano il mercato, lo Stato, le indagini sociologiche, gli indici di ascolto e tutto ciò che trasforma le persone in carne ed ossa dell' Anonimo Globale....."
 
Buona e buone letture per questo imminente 2020!

Così ieri Gaetano Manfredi: quel miliardo per l'Università va trovato..

Venerdì 27 avevo molto apprezzato l' intervista di Gaetano Manfredi, presidente della Crui, su Repubblica.
Non polemiche sulle dimissioni del ministro Fioramonrti, ma un ragionamento serio sul decennale del finanziamento degli Atenei italiani e la richiesta fondamentale di puntare sul numero e la qualità dei ricercatori.
Il nostro esercito di riserva della competenza e del merito.
Ieri Manfredi era presidente dei Rettori italiani e direttore della Federico II, oggi è ministro dell Università e della ricerca.
Spero che accresca il prestigio del governo.
Tutta la materia incandescente della scuola passa invece alla grillina Azzolina, che non credo farà peggio dei suoi predecessori.
Stiamo a vedere.
ALI é l'acronimo proposto da Veltroni per una politica progressista contemporanea: Ambiente.Lavoro..Istruzione..
Calenda aggiungerebbe anche Sanità.
Ci vuole un po' di vento buono nelle vele del governo, se no la nave non prende il largo.
Spero in una selezione del programma netto per l' anno che verrà.
I 29 punti di Conte.. pur apprezzabili, sono una enciclopedia.
Mi ricordano i 100 di Gentiloni.
Salvini invece picchia duro su 2..3 parole d' ordine immaginarie, ma anche immaginifiche.
 
 
Sempre sul merito della riforma dell'Università, molto importante anche l'intervento di Andrea Gavosto, direttore Fondazione Agnelli di Torino.
 
 

Vacanze finite...

Vacanze finite.
Oggi si torna a Torino per raggiunti limiti di sopportabilità di mia mamma, che si impaurisce quando sta un po' fuori casa.
Movimento contrario a quello delle molte persone che ieri ho visto arrivare e riempire Sestriere.
Montagne splendide e tanta neve.
Da queste parti ci sono tanti cani.
Ma perché a Sestriere ieri ho visto solo cani di super razza e di super stazza?
In fondo è una località abbastanza accessibile nei prezzi.
Comunque a correre nella neve non c' era neanche un cagnolino senza pedigree.
Cambiano i gusti.
Se ne avessi le condizioni adotterei un cane del canile, come feci tanti anni fa quando arrivai a Torino.
Ma non ebbe un esito felice.
Forse era stato un atto di egoismo.
 

Da Dubbione a Corrado Augias e l'oblio del Natale..

Il presepe di Dubbione, allestito ogni anno da un gruppo di volontari, è incantevole.
Ogni anno cambia un po', ma ogni anno celebra sostanzialmente.. insieme al ricordo del Natale.. la vita e i lavori del passato contadino delle Valli Chisone e Germanasca.
Quest'anno hanno aggiunto una scuola per bimbi..
Non so se valdese.
Comunque concordo con la bella riflessione di Corrado Augias su Huffington Post.
Sembra sempre di più che anche l'immagine storica e non divina del Cristo sia sommersa non tanto dalla dimensione consumistica del Natale.. Ma da una alluvionale presenza mediatica commerciale e televisiva di Babbo Natale..
Sempre più versione Coca Cola.
Anche gli elfi vanno forte.
Non parlerei di neo paganesimo o di esaltazione della dimensione fiabesca contro il messaggio storico e rivoluzionario del cristianesimo e dei suoi simboli..
Ma certo qualcosa sta avvenendo nella comunicazione di massa.
Forse convivranno... ma i simboli sono potenti.
Da laica che non frequenta le liturgie religiose neppure a Natale..penso che meriti qualche riflessione.
 

Buon Natale!

A tutti.. Buon Natale!!
..con lo stupore dei bambini..
Regredire è bellissimo..!

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico