header

Magda Negri

header

Grazie all'Associazione Luca Coscioni

Un pensiero di gratitudine a Marco Cappato e Mina Welby... per la loro eroica battaglia.
L' assoluzione, con formula piena dall' imputazione di istigazione al suicidio di un malato di Sla in osservanza alla sentenza della Corte Costituzionale, interroga ora il Parlamento.
Ci vuole ora una legge sull' eutanasia.
Materia delicatissima... so bene, ma su cui c' è anche un grande consenso del popolo italiano.
Per tutta la vita che mi resta non dimenticherò lo strazio, durato 5 anni, di una mia carissima amica cieca, paralizzata... senza speranza.. lucida nella sua disperazione e poi quasi impazzita per il dolore psicologico, non fisico, di essere costretta in un corpo che era diventato una prigione.
L' avevano riempita di psicofarmaci per annullarla.
Poi il cuore.. pietoso... una sera smise di battere.
Voleva morire, ma non sarebbe stata neppure in grado di essere portata in Svizzera.
Dalla sanità pubblica e privata italiana solo psicofarmaci... fino a fare del suo corpo una bara e annullare ogni autodeterminazione.
Una vicenda feroce, che non voglio e non posso dimenticare.
Ancora grazie a persone come Cappato, Welby e la loro splendida avvocatessa.
Grazie all'Associazione Luca Coscioni.
 

Tra gatti e documenti..

Il mio micio, dal primo giorno, non si appoggia ai cuscini, ma su tutti i documenti, libri e agende che trova sul mio letto o sulla mia scrivania.
Ho appena finito di leggere... accelerando verso il fondo...il Piano Nazionale delle riforme, che ora dovrà essere aggiornato, dopo le conclusioni del Consiglio Europeo e la prossima votazione parlamentare.
Micio Barth ha capito che ho finito le 138 pagine e si è accovacciato sopra.
Grande delusione.
Sembra tirato giù in fretta dagli Uffici Legislativi di ogni Ministero e sostanzialmente descrive le cose già fatte, fino al prossimo decreto di Agosto.
Per il futuro ... ci sono impegni super globali e super generali.
Tanto..troppo..senza scelte politiche.
Un documento burocratico.Molto interessante nelle schede che riassumono i fondi europei già a disposizione.
E' scontato che adesso le riforme dovranno essere declinate con concretezza e certezza dei tempi.
Meglio meno ... ma scelte incidenti... oltre le filosofie descrittive dell' "occorre".
Per i miei amici studiosi consiglio di darci un occhiata.¹www.mef.gov.it o www.dt.tesoro.it
 
 

Rose selvatiche meravigliose

Ultima rosa di un grosso roseto, non potato da anni, che ha fatto un getto robusto di circa 5 metri... con rose sulla punta.
Io non vorrei sostenerlo con del ferro, ma lasciarlo crescere come viene in natura.
In molti sostengono che bisogna potare coraggiosamente a fine settembre...
Dilemma... ci saranno pure dei roseti semi selvatici... e sono belli lo stesso.
 

Faccio una scommessa.

 
Dopo il risultato delle elezioni europee dell' anno scorso, che hanno sconfitto i sovranisti e l' approvazione del Recovery Fund... è incominciato in Italia il declino politico della Lega di Salvini.
Forse non saranno immediati gli effetti elettorali, ma la sorte politica mi sembra segnata.
Il trio Salvini - Borghi - Bagnai, che comanda la Lega, perde terreno politico e spazio d' azione.
Le contraddizioni del campo europeista sono infinite e talvolta assurde (vedi Mes) ma, se non ci suicideremo per incompetenza e confusione, i cittadini italiani dovrebbero capire, con istintivo buon senso, che da questa parte è stata lanciata un' ancora di salvezza e che dalla parte di Salvini e soci c' era rabbia ideologica ed emarginazione.
Ci saranno molte variabili... intrapartitiche... confronti di programmi etc..
Ma la partita principale dovrebbe essere vinta.
 
 

Solo l'inizio....

Con il voto di questa settimana lo scostamento di bilancio per quest' anno salirà a 100 miliardi.
Le grandi risorse che l' Europa metterà a disposizione fra pochi mesi sono naturalmente vincolati alla presentazione e approvazione di stringenti piani di riforme e... pur a tassi bassissimi... non sono gratis.
Mi sono chiesta se il Parlamento Spagnolo.. ad esempio, abbia accolto Sanchez con lo stesso applauso ricevuto da Conte al nostro..
Bello quell'applauso di riconoscimento del lavoro fatto... della tenacia e della sapienza delle trattative.
Ma forse anche scaramantico... oltre che liberatorio.
Solo i primi gradini di una lunghissima scala da salire passo passo... senza cadere... senza deviare... senza sedersi con il respiro affannato.
E non è detto che alla fine ci sia un rigoglioso giardino... forse solo altra terra da bonificare e lavorare duramente.
 

Il filo d'Arianna della memoria...

Questa è un' ora bellissima per godermi dal mio piccolo terrazzo il verde smeraldo del Filadelfia prima che si mettano in azione le pompe idrauliche per innaffiare l' erba.
Non un gran rumore... ma rovinano l' atmosfera.
Penso da ieri con un certo stupore come farà la coppia Azzolina-Arcuri a garantire un efficace rientro, a settembre, di milioni di studenti.
Dovrebbe essere sentito come problema nazionale... e il primo banco di prova del nuovo tempo delle concrete riforme.
A proposito di banchi... come si fa in un mese e mezzo non solo a bandire la gara europea, ma a farli trovare materialmente tutti nei nuovi spazi?
A me sembra di aver avuto in tanti anni di scuola banchi già monoposto... di formica... in genere appaiati.
Banchi con le rotelle mi sembrano rumorosi e instabili... forse dovranno avere un fermo.. come le carrozzine.
Comunque... seguendo a ritroso il filo d'Arianna della memoria, arrivo ai banchi dei banchi... ai capistipite.
Novara, anni '60: i banchi dell' Aula Magna del Liceo Classico Carlo Alberto.
Aula lunga e scura... volta a botte di 2 o 3 file di banchi a 2 posti, neri, altissimi, di legno vecchio e usurato.
Piano inclinato... ancora il posto per i calamai... predellino per salire.
Si andava in Aula Magna per i compiti in classe di Italiano, Latino e Greco.
Passi per le 2 prime prove... ma quando si entrava in Aula Magna con il dizionario di greco - italiano di Lorenzo Rocci, edito Dante Alighieri... tremava il cuore.
 

Molte cose ora possono e devono cambiare.

A voler essere lirici... potremmo dire l'alba di un nuovo giorno.
Una maratona negoziale del Consiglio di Europa ha prodotto l'apertura di una fase nuovissima per l'Europa, che vede l' asse centrale Macron - Merkel, il coinvolgimento e il ruolo dell' Italia e degli altri paesi del sud Europa.
Conte ha ottenuto risultati significativi.
Nessuno può dire di essere stato sconfitto.
Spente le candeline per festeggiare il risultato... incomincia subitissimo il lavoro per le riforme strutturali, che utilizzeranno questi prestiti e questi fondi una tantum.
"We did it" ha detto l' ex premier belga Charles Michael.
Una volta tanto ci sentiamo partecipi di un progetto storico essenziale per la salvezza del paese.
Un grande partito dovrebbe mobilitare coscienze e competenze per la nuova fase.
Molte cose ora possono e devono cambiare.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico