header

Magda Negri

header

Incominciamo a pensarci, a prepararci

Aspettando gli interventi macro, precedo il ministro Franco e adeguo i comportamenti personali.
Come mi diceva la mia mamma non lascio più inutilmente accese le luci e le spengo continuamente quando cambio stanza.
Per il gas di cucina non ci sono problemi perché non cucino.
Per l'acqua, dall'inizio della siccità le mie docce sono brevissime, non faccio il bagno in vasca e anche quando lavo i denti chiudo l'acqua.
Bagno i fiori del balcone con parsimonia e alla sera.
Anche la lavatrice viene usata la sera tardi o molto presto la mattina.
La prova del 9 sarà con l'inverno.
Speriamo sia mite.
Mia figlia mi ha fatto giustamente pensare agli effetti sulla salute dell'abbassamento di 2 gradi nei condomini con il riscaldamento centralizzato.
Possibili più bronchiti per gli anziani e i bambini.
Bisognerà attivare sensori e cure a livello di piccole comunità.
Incominciamo a pensarci, a prepararci.
 
 

Ci sono aspetti nuovi.. inquietanti..

Trascino Beniamino al mercato di Mirafiori, mentre gli altri presidiano Piazza Galimberti.
Dura.. durissima .. una gran voglia di non andare a votare.
Eppure da molto non ci sono elezioni politiche anticipate.. un anziano signore ci dice "finalmente incontro uno del mio partito.. "
È soddisfatto e orgoglioso.
Lui abita in uno dei palazzoni che ora stanno facendo il 110 e conferma "Sono stanchi di votare.. stanchi della democrazia".
Naturalmente lo conforto del contrario.. ma quando torno al circolo e facciamo il bilancio della mattina..
Il mio Segretario di circolo.. che è un culturale e meno partitista di me, conferma... sembrano stanchi della democrazia..
L' astensionismo crescente, almeno per l'Italia, va indagato.
Ci sono aspetti nuovi.. inquietanti..
 

Misteri felini

Eppure i felini non vanno in letargo.
Da quando è tornato dai suoi lunghi soggiorni in montagna e al mare, dove ha esplorato in libertà territori nuovi, Bart a Torino passa le giornate dormendo, esce un po' sul piccolo terrazzo, non corre neanche più su e giù per le scale del condominio come faceva prima.
Mangia anche un po' meno.. ma sta bene.
Stanco, depresso dopo tante "botte di vita"?
Misteri felini.
 

Operazione molto difficile

Ed eccoci qua.. in Via Onorato Vigliani, al mercato abbastanza affollato, il trio dei giovanissimi attivisti del circolo 9..
Penso che l'astensionismo sarà elevato..
Ma non voglio lasciarmi condizionare da queste prime difficile uscite.. e neppure da qualche esibita ostilità nei confronti del Pd.
Ci siamo abituati.
Nessuno solleva il problema delle bollette o dell 'energia..
Solo di pensioni di reversibilità o pensioni minime ... troppo basse per campare.
Ma questo è il target dei clienti più anziani.
Donne e giovani sembrano lontanissimi ed estranei dall'appuntamento elettorale.
Forse ha ragione Letta a sostenere che molto si gioca spostando il blocco degli astenuti...
Operazione molto difficile.
 

Addio Gorbaciov

Oggi sulla morte di Gorbaciov scorreranno fiumi di parole, encomiastiche, sincere, anche commosse.
Immersi in un tempo di guerra crescente, rimpiangiamo tutti quegli anni radiosi in cui cadde il muro di Berlino, perché Gorbaciov lo consentì, e l'ultimo comunista riformatore aprì un possibile futuro di democrazia per il suo paese.
Ricordo tanti colloqui con Petruccioli sulla riformabilità del socialismo sovietico.
Tempi di speranza, perché il biennio '89/'91 coincide con il superamento del Pci in Pds e la dimensione internazionale del processo era tutt' uno con la nostra storia.
Oggi è il tempo della riflessione e dell'onore a un Grande della Storia.
Domani bisognerà, con onestà intellettuale, ripercorrere il comportamento dell'Occidente verso una grande potenza data per vinta e distrutta, le possibilità che c'erano dopo il colpo di Stato di Eltsin, grande sponsor di Putin.. etc.
Insomma come si è accompagnata la trasformazione di una economia a comando centralizzato in economia di mercato, con quali aiuti etc..
Materia per storici e grandi politici..
Ma la sconfitta di Gorbaciov pesa sul presente della Russia e non solo.
 

Sincera autocritica

Faccio una sincera autocritica.
Solo questa mattina, leggendo delle firme digitali rifiutate per la presentazione di una lista (mentre erano state valide per il referendum) mi accorgo che Marco Cappato non e stato in nessuna lista.
Né del Cs, del terzo polo, del Cd.. da nessuna parte.
Marco Cappato, il campione del movimento per il testamento biologico e dell'autodeterminazione dei malati "impossibili".
Io faccio l'autocritica per la grave distrazione, ma qualcuno dovrebbe vergognarsi un po'.
 

Incontro volontari Pd Piemonte - con Mauro Berruto

Miracolosamente, da sola, sono riuscita a collegarmi via Zoom alla piattaforma di VolontariPd, con l'introduzione di Berruto sulle possibili strategie motivazionali verso gli indecisi, sulla possibilità di cambiare un esito delle elezioni.. che sembra la classica profezia che si autoavvera etc..
Se vi interessa, e non siete collegati a nessuna struttura del Pd, ma volete collaborare a questa impresa, basta consultare quel sito....
Dato il relatore ... moltissime le metafore sportive.. non sarà una maratona, ma cento dannatissimi metri, è nello spogliatoio che si costruisce l'esito della partita etc..
Dobbiamo cambiare il clima.. rimontare.. e la macchina in testa deve vederci dallo specchietto.
Tutto sommato bella questa pedagogia sportivo- agonistica applicata alla competizione politica.


https://partecipa.partitodemocratico.it/

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico