header

Magda Negri

header

La nostra war room per le eruopee

Ieri al mio circolo con Bottino, il responsabile regionale della comunicazione politica sui social, disegna con passione e dettagli una war room dì WApp con link etc..
Ed io scivolo inesorabilmente in uno storico senso dì impotenza.
Però mi assolvo...pensando ai volantinaggi.

Alaa la "regina nubiana" simbolo rivolte contro il presidente Bashir

Dopo la rivolta del popolo, specialmente dei giovani algerini che hanno impedito la ricaduta del vecchio e malatissimo Bouteflika, in Sudan sono le donne giovani, capeggiate da Alaa Salah, studentessa di ingegneria all' Università di Khartoum, a chiedere le dimissioni di Omar al-Bashir, il presidente che da trent'anni guida il paese in modo autoritario e che ha ripristinato la sciaria.
Nessun paragone con il tempo delle primavere arabe, ma non è possibile non vedere che fermenti di libertà e di democrazia stanno rinascendo in alcuni delicatissimi paesi africani.
A fare da contraltare la Libia ci parla d'altro: di un paese fallito dove solo le armi e la diplomazia internazionale riescono ad essere in campo.
L'Europa che nascerà dal voto di maggio non potrà non essere interlocutrice dell'Africa.
Il Mediterraneo le appartiene, e non solo le larghe pianure che portano da Berlino alla Russia.
 

Liste del Pd alle elezioni europee 2019

Pubblico le liste del Pd alle elezioni europee nelle varie circoscrizioni.
Direi non male.
Mi auguro che liste della sinistra più radicale e di Più Europa che hanno declinato l'offerta di Zingaretti di stare nella lista unitaria abbiano successo e superino il quorum.
Non è tempo di disperdere voti.
Buona fortuna a noi tutti.

Una rabbia dilagante. Sondaggi Swg: in Europa sfiducia verso la politica e sospetto verso il modello capitalista

Difficile dire quale sia l'attendibilità di analisi sociologiche di questa natura ma, se c'è almeno una parte consistente di verità, si evidenzia l'onda lunga di una crisi economica, di senso e di valori, che caratterizza vasti ceti sociali in Europa, causa l'impoverimento relativo e la presunta assenza di prospettive.
La politica non è sociologia, e deve suscitare invece l'impegno attivo, l'analisi, la sfida.
Di questo c' è bisogno per la sinistra, per il paese, per tutte le persone di buona volontà.
Le imminenti elezioni europee devono essere un banco di prova delle nostre capacità.

https://www.huffingtonpost.it/2019/04/11/una-rabbia-dilagante-sondaggi-swg-in-europa-sfiducia-verso-la-politica-e-sospetto-verso-il-modello-capitalista_a_23709536/?ncid=other_facebook_eucluwzme5k&utm_campaign=share_facebook&fbclid=IwAR1iHAiMn73P66Ln0BODohBT3LMegKTLml2Gm1gJkoI_w5Vb3yHgU3RgZ7s 

Una riflessione semplice semplice..elementare.

Un abbraccio per Ignazio Marino..la cui mozione votai nel Congresso del 2009, quando Veltroni lasciò, dopo una sconfitta che era però accompagnata da un ingente corredo di voti che avrebbero consentito un recupero politico..
Forse un congresso con un altro esito.
Una riflessione amara per i dirigenti nazionali e romani del mio partito.
Quelli che oggi si dicono garantisti e per faide politiche interne..non solo per paura lo costrinsero alle dimissioni ignominiose davanti a un notaio da parte dei consiglieri comunali di allora.
Una riflessione semplice semplice..elementare.
Un sindaco scelto alle primarie ed eletto trionfalmente non può essere dimissionato da un partito..anche se è il suo, anche se ha una gestione non addirittura adeguata..anche se non è un buon sindaco
Aspetti le elezioni successive e intanto lo correggi e lo difendi.
Ha ragione Marino.
La ferita democratica non è sanata.
Chi ha aperto le porte di Roma ai 5S e alla Raggi ha oggi molte ragioni di riflessione.
 

Mancano solo 48 giorni per entrare in un mondo politico nuovo.

È ora di partecipare più in profondità alla battaglia politica in Europa.
Chi si concentrerà nel campo populista e sovranista?
Quali gruppi nasceranno..?
I popolari della Cdu saranno attratti da almeno qualcuno degli obiettivi del Manifesto Sovranista?
La nuova destra avrà un gruppo comune e con quale piattaforma condivisa..?
Il gruppo dei socialisti e democratici insieme all' Alde, quale transizione può proporre unitariamente?
Il disegno più compiuto - piaccia o meno - resta fino ad ora quello di Macron.
Ma molte idee e molte forze si stanno muovendo anche nella sinistra più radicale....
Si moltiplicano libri e documenti..ma la discussione pubblica diffusa e popolare in Italia ne è ancora abbastanza esclusa.
Tutto viene pesato in termini nazionali.
Peccato..mancano solo 48 giorni per entrare in un mondo politico nuovo.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico