header

Magda Negri

header

Auguri Mamma!

Ieri la nonna, cioè mia mamma Gianna, ha compiuto 91 anni.
Resiste con fatica e lamentandosi tanto, perché la vecchiaia non fa sconti....ma era felice e commossa per la bella festa che le abbiamo preparato.
Pausa familiare tra i congressi e le discussioni di questi giorni.
 

La proposta "Calenda - Zingaretti"

Nella mozione di Zingaretti, pag 20 e dintorni, c'é la proposta di andare alle europee con un vasto centro sinistra riformista - europeista, superando il simbolo del Pd.
Roberto Morassut vi ha dedicato un libro e aperto il dibattito su Huffington Post.
Gentiloni, in una recentissima intervista su La Stampa, ha riproposto la lista unitaria di cui il Pd sia parte sostanziale ma non esclusiva.
Sono molto contenta che la proposta "Calenda - Zingaretti" stia riscuotendo tanto successo.
 

E poi si dice Europa...che miracolo...!

Oggi mattinata libera e dedicata a 2 mie care amiche di Novara, appassionate d' arte, venute per vedere la bellissima mostra di Van Dyck.
Straordinario rIstrattista testimone, non solo, della vita di corte della prima metà del seicento.
La guerra dei 30 anni, Carlo I decapitato dalla rivoluzione inglese..i taccuini italiani nel lungo viaggio di apprendimento dai pittori italiani..gli splendidi ritratti del periodo genovese, nella città dove le donne erano le più libere d'Italia, perché responsabili personalmente dei patrimoni del marito durante le loro assenze per affari o per la guerra.
Full immersion nell' arte e in un periodo storico dominato dalle lotte dinastiche..eterne.
E poi si dice Europa...che miracolo...!
 

Il simbolo del Pd è un grande tema politico. Zingaretti ha aperto un varco

Mi piacerebbe se questa proposta vivesse nel confronto congressuale.
Mi piacerebbe sapere se gli iscritti la condividono o meno.
Vedo oggi su Il Foglio, pagina 2 nella rubrica "Passeggiate romane", questa posizione di Zingaretti ha fatto fare una rapida marcia indietro a Carlo Calenda e Matteo Renzi sui loro progetti di dar vita a un nuovo soggetto politico, in attesa dei risultati delle europee.

Non è solo una questione di Interpol

Troppe parole e strumentalizzazioni per la cattura di Battisti.
Ma, al di là delle vergognose coperture politiche, date anche dalla sinistra francese e brasiliana, per una valutazione credo impazzita della giustizia italiana, vorrei capire come funziona il meccanismo dell' estradizione.
Chi può negarla e perché.
Ci sono questioni di giustizia internazionale da chiarire, da aggiornare.
Gli assassini e i terroristi di qualsivoglia ascendenza politica non possono fare turismo politico per decenni.
Discutiamo tanto di economia globale..aggiungiamo il capitolo della giustizia.
E non è solo una questione di Interpol.
 

In piazza per il Pd

In piazza Guala stamattina con Alia per il Pd.

Clima freddino in senso meteo ma politicamente abbastanza bene.

Temevo peggio.

Il quid che fa la differenza.

Un leader della destra dura, anche illiberale, sarebbe soddisfatto della conclusione della dolorosa vicenda dei 49 migranti.
10 in Italia a carico della Chiesa Valdese ..
250 in Italia che saranno ricollocati in altri paesi europei.
Parliamo di persone come se fossero casse di birra e ci fa un pò schifo..ma questi sono i tempi.
Salvini no.
Mette il muso..batte i pugni dice "mai .più" ..si ammanta di sdegno da Italia ferita e tradita.
Strumentale? Esagera per motivi propagandistici?Si sente scavalcato?
No..Salvini non è essenzialmente un leader della destra dura e illiberale.
E' essenzialmente un razzista.
Il quid che fa la differenza.
 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico