header

Magda Negri

header

Torino h 18- Sala piena nella sede di LibertàEguale Piemonte  che per la propria assemblea annuale ha invitato l'.ON. Giorgio Torino, che ha tracciato una lucida e apprezzata fotografia della situazione del Governo e del processo verso il PD. Sono presenti anche  Federico Gustavo Pizzetti, che fa notare le cadute di stile "tecniche" sulla questione Visco-Speciale e la presidente Anna Borasi di Dialogo XXI. Si parla, appunto, dell'idea di costruire un Pd federale (non confederale!! ribadisco io) e federalista. Ma nel mio intervento ricordo anche che di federalisti in Piemonte -nemmeno al Governo della Regione, e nemmeno altrove nel Paese- in realtà, non ce n'è. Perché l'unico che ha fatto delle cose per esercitare e rivendicare  veramente il federalismo previsto dalla modifica della Costituzione fatta dal centro-sinistra è FORMIGONI. Formigoni è l'unico che ha agito in modo avanzato l'art. 116, sulla questione della scuola, ad esempio.

Eleggere la Costituente del PD con i collegi uninominali e  liste corte in base alla legge Mattarellum è infattibile. Servono - ripeto - liste programmatiche fortemente intelleggibili e una grande operazione di glasnost; non importa se a votare verranno in 300mila e non un milione ......... serve - come ha detto Salvati - un grande congresso en plein air....

Desidero ricordare le parole di Flavio Brugnoli nel suo ottimo e ficcante  intervento all'assemblea di lunedì: "Il PD sta vivendo per sottrazione e rischia di far  cadere il futuro. Resta aperta intanto la questione del debito pubblico. Il progetto del futuro partito dovrebbe essere  Innovare e assicurare, secondo la bella metafora del Partito democratico americano,  della carovana che va  avanti  e non lascia lungo la strada i più deboli ". Non è quello che questo Governo sta facendo davvero.

Non pochi i partecipanti all'assemblea di LibertàEguale che -primo fra tutti Gigi Brossa e Puleo - chiedono più coraggio nell'esporsi- quando se non ora!!!! - a VELTRONI.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico