header

Magda Negri

header

Tutto il giorno a far foto e poi scappare in tipografia per “montare” in fretta e furia il manifesto pro-referendum, con il quale io e Mauro Marino invitiamo i cittadini a firmare entro il 14 luglio, la dead line.Il tempo incalza, e ci sentiamo un po’ l’acqua alla gola.
Sinceramente non capisco l’inerzia di tanti dirigenti e militanti DS e DL.
Ma, tant’è: l’autonomia politica, è come il famoso  coraggio di don Abbondio, di manzoniana memoria. Se non ce l’hai, nessuno te lo può dare . Neppure il placet burocratico delle segreterie.
W Gigi Brossa ed Anna Borasi, i nostri eroi torinesi del referendum.

ore 21,00
Piazza Carlo Alberto, la sera di presentazione – manifestazione del Comitato torinese per il PD – è un po’ scarsa di partecipazione e di entusiasmo. Troppo vicino e troppo trionfale il Veltroni-day del Lingotto. Ma non è stato inutile. Ci si vede, si scambiano opinioni, si vagliano calendari politici.
Brave e spigliate le giovani donne del Comitato, che parlano con sicurezza dal palco, di nuova democrazia, di partecipazione etc.
Con altrettanta sicurezza – e pacato professionismo politico -  S. Chiamparinoannuncia – per la Costituente – la presentazione di liste apparentate interregionali del Nord. Se non ci sarà ideologia, ma efficacia contrattuale di proposte, potrebbe essere un bene.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico