header

Magda Negri

header

Oggi pomeriggio ci sarà Veltroni al lingotto ma preferirei stare in giro a volantinare e a parlare con la gente. Questa mattina al mercato di piazza bengasi, il clima è migliore. Sergio Soave , lo chiamo al telefono, mi dice la stessa cosa da un mercato nel Cuneese. Siamo finalmente in grado di distribuire un volanti con la esatta specificazione dei seggi e la corrispondenza con le sezioni elettorali. Questo da concretezza all'imminente consultazione.

Il mercato di piazza Bengasi , come quello di corso Sebastopoli e di piazza Guala , ci rimanda nell'umanità, una cittadinanza spesso dolente, alle prese con problemi che sfiorano la sopravvivenza. Mi ricordo di una riflessione costante di Domenico Carpanini. Diceva Domenico che a sinistra ci si occupava tanto degli ultimi, quelli con la pensione minima e troppo poco dei penultimi, i monoreddito con reddito o pensione mediobassa.

Bene, le schiere dei penultimi si sono ingrossate, è continuo il lamento dei 60/70enni con 850, 1000, 1200 euro di pensione o salario che dicono di non farcela più, neppure con la casa di proprietà. Il welfare municipale lì non interviene, i macrointerventi del governo neppure, si può solo tutelare il potere d'acquisto, garantire i diritti acquisiti. Non sono quelli con le pensioni al minimo che aumenteremo, ne gli incapienti, di cui si occupa questa finanziaria, ne i giovani che stiamo cercando di regolarizzare nel lavoro e favorire con detrazioni negli affitti.

Sono la gran massa degli ex lavoratori, che da venti anni sono in pensione e scivolano insieme nella vecchiaia e nelle ristrettezze. La loro fiducia verso la sinistra che governa è molto condizionata e molto a termine.
L'altro piccolo mondo che noi propagandisti del Pd abbiamo scovato nelle strade di Torino sono i giovani extracomunitari . Li scelgo apposta e mi rivolgo a loro con una cura particolare. L'idea di poter votare li sorprende e li onora. Le donne arabe specialmente reagiscono con molta gentilezza e attenzione. Non so quanti verranno ma questo spicchio di cittadinanza che il PD offre loro è accolto come un bene prezioso.

E i tanti rifiuti esibiti con grossa ignoranza dei ragazzi italiani di periferia erano ben contemperati dall'attenzione con cui le signore magrebine commentavano e reciprocamente traducevano il nostro volantino. Scene urbane, allesite da una occasione democratica.
Senza retorica, commoventi.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico