header

Magda Negri

header

«Ho letto la lettera di Sergio Chiamparino alla Stampa. Lui parla della necessità di una svolta. Sono d’accordo con lui». Se il sindaco di Torino, alle prese con un Pd piemontese «che non è niente di più di un contenitore in cui gruppi e sottogruppi sono tenuti insieme da logiche di potere», voleva un avallo alle sue critiche e proposte non poteva ottenere di meglio. A Orvieto, al convegno di «Libertà eguale» , Walter Veltroni si è dilungato sul caso del Pd piemontese travagliato dalle polemiche e dalle lotte intestine.

«Non voglio entrare nel merito di una situazione che conosco poco - ha detto Veltroni - ma conosco bene il sindaco Chiamparino e se lui dice che ci sono ritardi, freni dentro l’alleanza e anche dentro il Partito democratico credo proprio che abbia ragione. Il Pd è nato per cambiare la politica e io vedo in Italia una seria crisi della democrazia. I cittadini chiedono una politica capace di affrontare e risolvere i problemi. Di questo dobbiamo essere capaci. Il sindaco di Torino si muove in questa direzione denunciando anche problemi e ritardi. L’intero Pd deve superarli dove esistono».

Gli stessi concetti, poco prima, Veltroni li aveva detti al telefono direttamente al sindaco Chiamparino contattato pure da Ciriaco De Mita. Al telefono, il sindaco di Roma ha chiesto notizie e una copia della pagina pubblicitaria apparsa sulle pagine locali dei quotidiani con la quale il gruppo Pd della Provincia illustrava le ragioni del suo «no» all’accoglimento dei rifiuti campani.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico