header

Magda Negri

header

Venerdì al Circolo dei Lettori di Torino  ho partecipato alla presentazione del libro Staminalia - Le cellule etiche e i nemici della ricerca di Armando Masserenti.

I “miracoli” delle cellule staminali adulte e la demonizzazione della ricerca sulle embrionali. ArmandoMassarenti smaschera i falsi argomenti contro la libertà della ricerca e racconta, la sperimentazione oggi più promettente in campo medico. Nuove prospettive in questo settore si aprono in USA con la presidenza di Barak Obama. Ne hanno discusso con l’autore Piergiorgio Strata (Direttore dell’European Brain Institute - Rita Levi Montalcini - Roma). Ha moderato da  Pino Zappalà (CentroScienza Onlus). Massarenti è una firma dl domenicale del Sole 24 Ore, filosofo della scienza, docente di filosofia morale. Ha scritto un bel libro in cui con rigorosa pacatezza cerca di uscire dalla logica del tifo fra avversatori e sostenitori  delle cellule staminali adulte o embrionali a fini terapeutici.

Ottimo il suo lavoro di coumentazione e la bibliografia scientifica raccolta. Incalzante la sua critica al Governo e al centrosinistra sulla discrezionalità nell’attribuzione dei fondi per la ricerca sulle cellule staminali. Di stringente attualità la sua riflessione sul Ch’ange che Obama ha impresso alla ricerca in usa sulle staminali. Particolare interessante: sia Bush che Obama nel primo discorso di insediamento come Presidenti  hanno parlato di questo tema e sul futuro della medicina rigenerativa. In fondo, l’attuale discussione su fine vita e testamento biologico ha radici comuni con la riflessione sulle staminali perché chiede alla discussione pubblica e politica una scelta razionale sull’inizio e fine vita. 

L’embrione e il soggetto in coma cerebrale irreversibile  senza coscienza: cosa è vita? Consiglio l’ultimo capitolo del libro, intitolato “Verità, democrazia, scienza e valori”. E’ un elogio della tolleranza e della necessità dei moderni di “giustificazione” di ogni autorità politica, scientifica, religiosa intellettuale.  Condivido questa affermazione che  avrà qualche riflesso sulle mie prossime responsabilità politiche di legislatore. “Dire  che l’autorità o in generale  i valori hanno bisogno di una giustificazione razionale significa credere che in essi è ancora possibile trovare  un solido ancoraggio”.  Ben detto!

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico