header

Magda Negri

header

Torino

Il giorno di Pasqua torno da Novara e come al solito aspetto il tram numero 4. Sulla banchina c'è una bellissima ragazza nera, un po' alterata, che maleducatamente sputa per terra. Un ragazzo italiano piuttosto elegante, con una bottiglia aperta di birra in mano, la redarguisce, dicendo che nessuna donna italiana sputerebbe per terra. E' un'esplosione. La ragazza- a torto- non accetta la critica, ma è il paragone con le donne italiane a farla scoppiare. Urla tutta la sua rabbia contro di noi, di come in Italia si disprezzi la gente di colore, che lei ha studiato e viaggiato, che è meglio in Francia e in Inghilterra, che noi siamo i "bastardi" d'Europa, perchè neppure consapevoli delle nostre origini. Non si ferma più, tutti gli italiani che aspettano il tram numero 4 diventano improvvisamente suoi accusatori. Io tento una inutile mediazione. "Ha esagerato- dico- ma sta reagendo come una persona davvero ferita". "Se non vuol farsi ferire, stia a  casa sua"- mi rispondono più o meno tutti i miei connazionali di modeste condizioni, che nella sera di pasqua aspettano il tram numero 4, che porta verso Torino sud. Lei continua a piangere, è senza voce e senza nessuno, ma davvero nessuno, disposto a darle retta.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico