header

Magda Negri

header

Solo il soccorso rosso di SEL e dei transfughi del Movimento 5 Stelle hanno salvato il Governo da una rovinosa caduta al Senato sulla richiesta di rimandare al 2016 il pareggio strutturale di bilancio.

La situazione politica si complica. L’esito delle Europee chiarirà se la tripla maggioranza su cui si regge il governo Renzi potrà continuare o meno. Per ora conviene coltivare pensieri positivi e rafforzare esigenze strategiche di lungo periodo.

Considero esemplare la lettera oggi sul Corriere del Presidente Napolitano in risposta al direttore Ferruccio De Bortoli, esemplare per chiarezza di programma. Le riforme elettorali istituzionali vanno compiute e nessuno deve tradire l’impegno assunto. Il lavoro fatto dalla commissione dei saggi istituita nella primavera 2013 ne è la base e la giustificazione teorica.

I tre governi che si sono succeduti non hanno compromesso il percorso della riforme; l’europeismo democratico vincerà sui populismi generati dalla crisi e la dialettica dell’alternanza rafforzerà le nostre istituzioni.

Il dialogo sulla loro riforma va mantenuto a tutto campo anche con i costituzionalisti che abbiamo più critici. Come sempre viene dal Presidente della Repubblica un esempio di alta scuola politica e di fermezza assoluta sugli obbiettivi, nonché di stile aperto, liberale, dialogico per far crescere il consenso, il confronto la convinzione di tutti. Virtù politiche che mancano qualche volta alle classi dirigenti più giovani abituati ai diktat e ai tweet.

Buona Pasqua a tutti!

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico