header

Magda Negri

header

 

Sotto traccia scorre la grande politica, ma ciò che emerge è solo questo: ghirigori di liste e candidati per il Pd.
Consigli per Veltroni:


1 ) Tenga alto il livello di capacità innovativa della proposta politica, come fece al Lingotto a Torino


2) E’ stato un serio errore non firmare per il referendum elettorale. Bindi e Letta firmano un po’ tardivamente, ma gli sottraggono lo scettro “attuale” “non quello di 5 anni fa” della resistenza sul profilo bipolaristico e alternativista.

3) Si faccia una lista “sua”, una lista vera, non un listone dove confluisce la ex maggioranza dei Ds e della Margherita, condita qua e là con un po’ di establishment

4) Non presti orecchio alle vacue suggestioni di Pd confederale e alle istanze di Pd del Nord

5) Chiara Saraceno oggi su la Stampa colpisce duro. Veltroni trovi il modo di fare autocritica sul ticket maschile. Non si accontenti dell’importante ma “octroyé”  50% delle liste alle donne. Rompa l’impressione di continuismo sessista. Anche se adesso è difficile dire come..

6)Parli al cuore dei circoli ulivisti che hanno lavorato in questi anni con Scoppola. Mi sembra stiano scappando tutti verso la Bindi.

Magda Negri

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico