header

Magda Negri

header

Credo di essere una persona leale e rispettosa di chi nella vita politica e culturale ha il coraggio di scegliere e di cercare secondo autonome convinzioni.
Raramente metto in discussione le amicizie.. anche quando le decisioni politiche si allontanano, e quindi metto le mani avanti.
Leggo suoi social che amici di IV (finora non ho ancora visto quelli di Azione ... ma vedremo.. ) fanno una assoluta equivalenza fra il Pd attuale, alleato al governo con i 5S, e la destra sovranista.
Quindi nessun problema a non sostenere i candidati del centro sinistra attuale alla elezioni regionali... anche quando la destra potrebbe vincere.
Nessun problema..
E' sempre più evidente che IV ha scelto il governo come una comfort zone per incubare il suo sviluppo.
Secondo me la nuova coalizione Iv e Azione non ha nessun obbligo di alleanza con il Pd.
Troverà il suo spazio politico e la sua ispirazione riformista in una logica autonoma dal bipolarismo che si sta formando.
Farà da sé e per sé e farà certamente cose utili a tutti.
Ma risparmiateci la teoria dell' equivalenza tra Pd e destra sovranista.
Risparmiateci la teoria del social fascismo di memoria terzinternazionalista.
Facciamoci gli auguri di buon lavoro..per destini diversi.
 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico