header

Magda Negri

header

Partecipo ad una riunione con Susta, Soave, Bresso e molti amici del Pd per tentare di rimettere in campo non tanto i "coraggiosi", ma tutti quelli che, ad esempio con la lista democratici per veltroni, avevano fatto propria senza se e senza ma la piattaforma del Lingotto.

Riprovarci adesso è ancora più importante perchè ovviamente la sconfitta elettorale riapre in parti del partito interrogativi radicali, ripensamenti, resistenze. Penso che l'iniziativa sia utile - e intervengo in questo senso - se unisce i simili, se delimita il perimetro. Per usare un facile schema, direi si assommi i veltroniani, i liberalsocialisti, i rutelliani, i fassiniani di rito veltroniano. Mi guardano un pò stupiti perchè c'è la tendenza a mettersi insieme contro più che a riconoscersi tra simili per. Per sostenere ad esempio il governo ombra, per sostenere il referendum, per sostenere le primarie, etc.

Parlo della nuova grande iniziativa di D'alema, di fare cioè della fondazione Italianieruopei, una fondazione di "tipo nuovo" che assomiglia molto ad un partito. Capisco di aver creato qualche problema, ma bisogna vincere le tendenze correntizie "povere" che sono quelle di fare squadra senza sapere perchè.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico