header

Magda Negri

header

Come giudicare il fatto che fossero registrati solo 600 delegati su 2800?

Rosy Bindi ha detto "troppi soldi, al venerdì si lavora e forse inizia ad esserci demotivazione". Mi sembra tutto giusto, ma il clima dell'assemblea è un pò sfatto e certamente non da nuova politica. Come già nei ds e nei partiti tradizionali si ascoltano solo i superbig e per il resto tutti fuori. Solo qualche professionista come me si ascolta quasi tutti gli interventi, che vengono per altro tagliati per mancanza di tempo.

La relazione di Veltroni ha rilanciato con forza il progetto ma è scivolata via con eccessiva sommarietà sui dati della sconfitta, quasi omettendo le sconfitte di Roma, Sicilia e Friuli. Bella ma mal condotta la battaglia di Arturo Parisi per una formazione democratica e discussa della lista della direzione. Considero come il più stringente e politico tra gli interventi quello di Marini.

Purtroppo nessun giovane ha fatto un intervento degno di nota, la ritualità della conduzione ha compromesso l'esito di sintesi di questa  riunone. Il prossimo obiettivo sarà l'inizio del tesseramento a Luglio e specialmente la preparazione della conferenza programmatica in Ottobre.

Vediamo se ci sono energie libere che volgiano organizzarsi per stare in questo percorso, condizionarlo e prendere la parola. E' ormai vitale uscire da un opaco correntismo che scappa a gambe levate quando si tratta di produrre programmi e idee. Il percorso da qui ad Ottobre è decisivo anche per le amministrative della primavera 2009.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico