header

Magda Negri

header

La scorsa settimana si sono tenuti due significativi appuntamenti della sinistra piemontese: il congresso regionale di SEL e il congresso dell'associazione Adelaide Aglietta.

Spero di non offendere nessuno e di non provocare nessun orgoglio di appartenenza se dico che entrambe queste due formazioni politiche sono se non del tutto assimilabili certo complementari all'ipotesi di un nuovo PD che si allarghi ad altri soggetti e movimenti.
È una vecchia storia che si pone almeno dal '94.

Ho partecipato ad entrambi i congressi per conto della segreteria regionale e ho trovato serissime sfide programmatiche.
In quello di SEL sul modello di sviluppo e sulla riforma degli ammortizzatori sociali, in quello dei radicali sulla trasparenza amministrativa esigibile in tutte le amministrazioni, secondo un recente decreto legislativo sulla riforma della politica, e sull'accelerazione che i radicali vogliono imprimere alla crisi della attuale maggioranza politica di centrodestra in Piemonte.

Il PD ha due efficaci alleati in una battaglia di trasformazione vera.
Cappato purtroppo non era affatto d'accordo con me sul rapporto privilegiato da coltivare tra PD e Radicali. Peccato.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico