header

Magda Negri

header

E va bene..eravamo in tanti qualche giorno fa in piazza Castello a testimoniare contro gli attacchi di Afrim, e poco per volta si risveglia una consapevolezza umanitaria e politica sulla tragedia che continua ad incendiare la Siria e il Medio Oriente.
Ma l' abisso che si sta aprendo davanti a noi è un abisso politico o più propriamente di impotenza politica.
Lavrov può dire che l' attacco chimico a Douma è una pura invenzione, una fake - new, e i missili sono israeliani.
Trump annuncia una ritorsione immediata a prescindere dall' Onu.
L' Europa non esiste e come interlocutori gli Usa cercano la Francia e l'Inghilterra.
Inoltre Russia, Iran e Turchia, che pensavano di avvallare in qualche modo il regime di Assad e di garantire una presenza minima di militari in funzione di una possibile recrudescenza dell Isis, sono sfidate dai gas di Damasco a ripensare la loro strategia crudamente minimalista.
Intanto a Gaza non si placa la rivolta aiutata da Hamas.....Le Nazioni Unite sembrano non potere quasi nulla in Medio Oriente.La stabilizzazione da grande potenze Usa.
Russia anche.Il sangue e la sofferenza dei siriani e dei curdi in qualche modo chiederà conto ai popoli europei e ai loro Stati.
 
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico