header

Magda Negri

header

Cercheranno un premier: un tipo qualsiasi come ce sono in Italia, decine di migliaia, calato dall'alto e al guinzaglio dei capi politici.
Metteranno insieme un programma di governo "copia incolla" che ogni giorno cambia secondo l'opportunità del momento..
Ma a fine corsa di questa incredibile marcia di avvicinamento al governo mi piace ricordare la lucida e profetica analisi della regina della destra europea Marine Le Pen.
Era il 16 Gennaio 2018, ancora lontano dalle elezioni, e sulla Stampa apparve una sua intervista. Diceva: "Dalle vostre urne una nuova scossa alle Ue. Sto con Salvini, il mio principale alleato in Europa. Bene le idee dei 5S che puntano alla stessa lotta contro l'Europa attuale".
Da una parte i mondialisti post-nazionali, dall'altra in nostro fronte dei "nazionali" sempre più forti.
La signora concludeva auspicando un'alleanza tra Lega e 5S perché quello era oramai la grande divisione politica a livello europeo.
Viste da Bruxelles e Parigi il gioco sembrava più chiaro e strategico.
Chi si somiglia si piglia.
Chissà come potrebbe dirlo in francese in questi giorni Madame Le Pen.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico