header

Magda Negri

header

Ma guarda i corsi e i ricorsi...
Decenni di discussioni politologiche sull'irrilevanza delle classi sociali, sull'omologazione di tutti nella dimensione del cittadino consumatore e poi, tanto per stare terra terra, un complesso scolastico di Roma nord descrive minuziosamente la distribuzione geografica delle proprie classi in base alla origine sociale e quindi reddito- si presume - della famiglia d'origine.
Una classificazione degna di un manuale di sociologia: alunni extracomunitari, ceti medio bassi, ceti medio alti, alta borghesia.
Qui però, su quest'ultimo segmento, c'è una raffinata chicca: insieme ai rampolli dell'alta borghesia vengono parcheggiati anche i figli del loro personale di servizio: cuochi, badanti, colf, autisti ecc...
I figli del personale di servizio sono una variabile subordinata dei figli della classe super egemone.
Quale migliore conferma delle tesi di Luca Ricolfi nel bel libro recente "La società signorile di massa" ?
 
P.s.: abbastanza inutili i commenti, le critiche, lo sdegno, i riferimenti alla costituzione. Qualcuno ha pensato questo piano di distribuzione, qualcuno l'ha approvato, qualcuno l'ha scritto e diffuso.
Penso che quel qualcuno o quei qualcuni non dovrebbero lavorare nella scuola pubblica, nè a livello amministrativo, nè a livello docente, e che non basti un biasimo "culturale".
Allontanarli, renderli innocui, in qualche lontano e desolato angolo inutile della Pa.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico