header

Magda Negri

header

Adesso mi accorgo che la mia vita è stata e continua ad essere molto particolare.
Direi uno stile di assoluta minoranza.
Come single, con famiglie piccole piccole alle spalle e pochi carissimi amici residenti in città diverse, non faccio cenoni, che non mi sono mai piaciuti... peraltro dopo la nascita di Fedra erano praticamente impossibili.
Non essendo religiosa, del Natale mi interessa l'aspetto festoso e il messaggio di pace, ma non rileva la data e il luogo di nascita di un bimbo che si dimostrò poi come un formidabile personaggio storico.
Almeno secondo me.
Nessuno dei problemi che sembrano travagliare gli italiani per le feste mi preoccupa neanche un po'.
Mi dispiace solo non poter essere in campagna.
Avevo un programma artistico, di imbiancare dei rami raccolti in giro e metterli con ornamenti vari sul lungo balcone di Dubbione.
Qualcosa spero di poter fare.
Mi dispiace non poter essere a Berlino con gli amici dell'adolescenza, ma non potrò muovermi dal capezzale di mia mamma.
E in coscienza non potrei fare altrimenti.
Fedra forse riuscirà a fare un salto per Natale, giustificando, all'eventuale controllo della Polizia, che deve andare a trovare 2 vecchie sole.
La mamma di 71 anni e la nonna di 93.
Mi ha illustrato il piano ieri sera e mi sembra un proposito onesto..
Trovo anche la giustificazione divertente.
Giovani non siamo più... anche se non siamo in uno stato di particolare necessità...
Ma se non si potrà, ci vedremo dopo.
Sono troppo in minoranza... devo cercare di abbracciare costumi più nazionalpopolari.
Novembre è finito.
Buon Dicembre a tutti.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico