header

Magda Negri

header

Mi dispiace molto di non poter essere stata, questa mattina, alla tomba di Domenico Carpanini... per i 20 anni dalla morte. Bongiovanni ci aveva convocato per tempo .. ma la Domenica mattina per motivi famigliari è una data proibita.
L'anno scorso, mi pare fosse proprio in quella data, aveva partecipato anche Chiara Appendino.. accompagnata da Castellani e aveva pronunciato parole piene di stima.
Sono contenta, ripensando a quei momenti, di non averlo visto morire.
Non ero andata a quell'Assemblea perché dovevo partire con lui con il primo aereo per Roma il giorno dopo.
Ci aspettavano per una manifestazione dei Candidati sindaci dei Ds per le imminenti amministrative.
Con Domenico avevo un rapporto di amicizia profonda, anche di complicità.
Su questioni private...
Mi è capitato di sognarlo spesso in questi anni.
Io non sogno mai o almeno non ricordo i sogni.
Nei sogni che lo riguardavano avevo la perfetta consapevolezza che non era più tra i vivi.
Ma ci veniva a trovare.. in occasioni molto quotidiane.
Non sono religiosa nè superstiziosa... credo solo che si materializza un rimpianto.
Nel libro a più mani che gli dedicammo, con la prefazione di Giorgio Napolitano, ho scritto un saggio abbastanza lungo sulla nostra comune esperienza politica.
In conclusione avevo affermato che Torino avrebbe avuto ottimi sindaci.. ma nessuno come lui, con un rapporto così carnale con la città.
Avevamo ragione....Domenico.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico