header

Magda Negri

header

Seduti sul muretto del torrente Dubbione... che non è esattamente quello di Alassio, il signore novantenne, sereno e quasi allegro che spesso ama parlare con me, mi parla della sua vita.
E' un uomo alto e ancora vigoroso... solo con problemi di deambulazione..nato su queste montagne.
Dai 13 ai 20 anni a fare carbone di legna.. tra la Val Chisone.. la Val Pellice e la Francia.
Salario quotidiano minimo.
Ogni giorno doveva decidere se comperare pane o formaggio o vino.
I soldi per 2 cose insieme non bastavano.
Per liberarsi da quella povertà dai 20 anni in poi (quindi a guerra appena terminata) tanti anni come muratore dipendente a Torino alle Vallette..
Il treno era caro quindi raggiungeva Torino in bicicletta... 3 ore di pedalata... non le bici raffinate di oggi.
La settimana si passava a Torino in camere comuni... poi al sabato pedalata di ritorno ... visita alla moglie... ma poi alla domenica nella sua baita più in alto, la sua casa che si era fatto con il lavoro suo e del padre.
A parte i tratti montanari, una vita che ricorda quella degli immigrati siciliani e calabresi a Torino.
Certo in questa caso la distanza e lo strappo erano più radicali.
Poi si è messo in proprio e ha sempre lavorato su queste montagne.
Ora è solo, vedovo e senza figli, ma con molto spirito.
Passano dei ragazzi del posto e gli chiedono in dialetto un percorso che taglia per dei prati.
Glielo spiega e mi dice ridendo "Io alla loro età lo facevo di corsa... con la gerla in spalla.."
Non ho motivo per non credergli.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico