header

Magda Negri

header

Rientro a Torino

Bart è tornato a Torino, a casa.

Ed è subito fiaba

Domani si torna.
Ultima passeggiata nel bosco dei presepi, borgata Airali.
 
 
Decine e decine di mini presepi fatti coni tappi, i sassi, qualche semplice statuina opera dei bimbi delle elementari.
Volutamente piccoli, bisogna cercarli fra le foglie del bosco.
Ed è subito fiaba.
 

Il 2023 è incominciato bene

Si smonta.. ritirare il presepe, dividere le pile buone da quelle esauste, liberare alberelli e balconi dalle ghirlande vecchissime e sempre belle che riciclo da anni.
Fra 2 giorni torno a Torino, anche se qui si sta pigramente bene.
Per Bart ultime ore per girovagare in un ambiente più grande.
Molti documenti da sistemare.. le vecchie collezioni di "Mondo operaio", riviste come "I problemi del socialismo" etcc.
Per ultimo pulisco le stufe.
Questa casa contiene tante cose piccole e grandi del mio passato.
Per questo le chiamano "buen ritiro".
Tranquillità e libertà.
Il 2023 è incominciato bene.
 

Buon 2023

Vero che fa allegria?
Fedra è partita e abbiamo festeggiato prima, a pranzo, alla Trattoria dei Cacciatori a Roure.
Porzioni gigantesche e molto buone.
Il ristorante man mano si è riempito.
Non è obbligatorio aspettare mezzanotte.
Che il 2023 sia simpatico e opulento come questa decorazione un po' ingenua.
E' obbligatorio sperare.
 
 

Auguri dalla Val Chisone

Auguri dalla Val Chisone.
Vicino a Torino eppure lontanissimi.
Potere delle montagne.
Il mio pensiero mattutino è piuttosto singolare.
Guardo alle celebrazioni in Brasile per la morte di Pelé, simbolo del riscatto di un popolo, attraverso il calcio.
Lutto nazionale.
Impensabile da noi.
Poi sento del contratto stellare di Ronaldo con l'Arabia Saudita, che giocherà qualche anno, e poi chiuderà con una liquidazione stellare come ambasciatore per i mondiali di calcio nel 2030, nella stessa Arabia.
La nuova geopolitica del pallone è inquietante.
Il Qatar ha solo aperto la strada.
 

Forza, Papa Benedetto XVI

Dalle parole caute e gravi dei vari commentatori giornalistici, temo che il vecchio Papa Vicario stia morendo.
Mi dispiace molto.
La sua formidabile capacità di ritrarsi dall'impegno diretto di cura della Chiesa, e insieme di sostenere il nuovo Pontefice, mi aveva fortemente impressionato.
Grande prova di forza dell'Istituzione della Chiesa Cattolica, che con la santificazione di tutti i Papi più recenti ha consolidato una immagine di assoluta unità.
Troppo facile fare un paragone con le più fragili istituzioni laiche, come i partiti e gli Stati, soggetti alla reversibilità del principio democratico...
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico